Pillola #3: Dare la Vita è una Gioia infinita!

MaximilianPillole di GuarigioiaLeave a Comment

Stravolgimento TOTALE.

La nascita dei miei figli ha ribaltato la mia Vita come un calzino.

Se mi guardo indietro posso vedere con chiarezza un momento di passaggio, una linea di demarcazione nettamente incisa nel percorso della mia Vita. La nascita della mia prima figlia ha tracciato questa linea e da lì le cose sono profondamente cambiate.

Non mi piace fare il sentimentalista o il facilone. Chi ha dei figli lo sa: fare i genitori è un mestiere duro, molto duro.

Per prima cosa, dal momento del loro concepimento, noi genitori cediamo una parte della nostra energia vitale ai nostri figli. Che ci piaccia o no.

E mentre il loro corpo cresce, già nella pancia della mamma e soprattutto dopo il parto, la loro presenza reclama sempre più spazio e attenzione all’interno del nucleo famigliare.

Per i neonati non ci sono compromessi: VOGLIONO VIVERE e faranno qualunque cosa per riuscirci!

E questo è già il miracolo numero uno… osservarli crescere e vedere quanta voglia hanno di vivere, quanta forza vitale sprigionano.

Miracolo numero due… il loro entusiasmo, la loro curiosità e la loro Gioia sono travolgenti e portano grandi cambiamenti nella Vita sempre più ordinaria e ripetitiva di noi adulti.

Facile? NO!

Ogni giorno è una nuova sfida… quando distruggono cose in giro per casa, che nervoso!

Quando si lanciano nel vuoto e si schiantano a terra, che paura! (salvo poi scoprire che sono fatti di gomma… fino a prova contraria!!!)

Quando pretendono costante attenzione e fanno di tutto per averla… che fatica!

E soprattutto quando osservano e sottolineano implacabilmente le assurdità e le incongruenze del nostro mondo di adulti… come quando mia figlia mi chiede “Papà, perché vuoi lavorare anziché stare con me a giocare tutto il giorno?”… e io con un sospirone le dico: “Perché, tesoro mio, il tuo Papà non ha ancora trovato la soluzione a questo problema, di campare senza lavorare…”.

E dire che lavoro a casa e di tempo libero ne ho, quindi non posso nemmeno lamentarmi!

Ma i figli sono spietatamente sinceri e molto abili nel mettere il ditino nella piaga.

E allora dove sta la Gioia? Beh, ogni genitore lo sa 🙂

Per me la Gioia sta nel potermi prendere cura di queste meravigliose creature, che con la loro spontaneità e vitalità ci spingono costantemente al cambiamento, all’adattamento e alla flessibilità. Con la loro sincerità fanno cadere le nostre maschere e ci portano a metterci in discussione e a migliorarci sempre più.

Spesso la Gioia arriva quando distolgo l’attenzione da me stesso, dalle mie preoccupazioni e frustrazioni, dalle mie ansie e fissazioni.

I figli sono speciali nell’aiutarmi in questo. Anche perché se non distolgo l’attenzione da me stesso, quando loro richiedono per se stessi tutta l’attenzione, inevitabilmente divento nervoso, vado in tensione o mi arrabbio. Se invece lascio andare, rinuncio a ciò che stavo facendo e totalmente mi abbandono alle loro richieste di attenzione, tutto scorre magicamente bene.

Lo so, non è facile. Io faccio ancora molta fatica, quando sento l’ansia per un lavoro da finire o un problema da risolvere, o semplicemente quando proprio non ne ho voglia e vorrei farmi gli affaracci miei. Eppure, ogni volta che riesco a lasciar andare tutto questo, mi accorgo che le ansie, le preoccupazioni e la mancanza di voglia semplicemente scivolano via, in un luogo lontano in cui la loro voce è appena udibile, e tutto ciò non è più un problema. E poi sto bene.

Insomma, mi sono accorto che le tensioni e le difficoltà nascono principalmente dalla mia rigida fissazione e quando non voglio adattarmi alle situazioni. I figli rompono schemi ed equilibri (e soprammobili) a noi tanto cari… non è facile, ma mi rendo conto che anzichè arrabbiarmi, dovrei ringraziarli di portare vitalità e movimento nella nostra vita sempre più rigida e schematica.

Ai miei piccoli maestri: GRAZIE!

Mantra del giorno: Dare la Vita è una Gioia infinita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *